Home News Finanza I 3 migliori Titoli Azionari di Marijuana da acquistare per il 2020

I 3 migliori Titoli Azionari di Marijuana da acquistare per il 2020

migliori_titoli_azionari_marijuana
Fonte: Pixabay

Queste azioni potrebbero essere le migliori per il nuovo anno anno.

La maggior parte degli investitori in titoli azionari di marijuana hanno probabilmente salutato il 2019 non proprio soddisfatti. Molti problemi hanno afflitto l’industria della cannabis, provocando il crollo di molti titoli nell’anno appena passato. Ma il 2020 è iniziato da soli pochi giorni, con nuove opportunità all’orizzonte.

La nostra opinione è che il 2020 sarà un anno complessivamente migliore di quello passato per i titoli azionari di marijuana. E, come è stato l’anno scorso, alcuni titoli cresceranno al di sopra del resto dei loro concorrenti. Ecco quindi 3 titoli azionari Cannabis che hanno potenziale di avere successo nel 2020. 

Constellation Brands (NYSE: STZ) è stato influenzato negativamente dalla sua partecipazione del 37% nel produttore canadese di cannabis Canopy Growth (NYSE: CGC). Ma Constellation ha comunque ottenuto un guadagno rispettabile del 18%, sostenuto dalla forza dei suoi marchi di birra premium Corona e Modelo.

Il nuovo anno potrebbe essere ottimo per gli azionisti di Constellation. Le birre premium dell’azienda continueranno probabilmente a dominare il mercato. La nostra opinione è che il lancio anticipato di un seltzer a marchio Corona, previsto per la primavera del 2020, potrebbe aiutare le vendite aziendali. Non va sottovalutato anche il settore vini e liquori dell’azienda. Anche qui si prevede una crescita. 

Canopy_Growth

Non dimentichiamoci anche la Canopy Growth; come accennato Constellation Brands detiene il 37% del business. Una crescita da parte della Canopy non farà altro che potenziare Constellation. La mancanza di negozi al dettaglio di Cannabis in Canada rappresenta un grosso problema per Canopy, ma la situazione migliorerà considerevolmente nel 2020. Questo perché l’Ontario ha iniziato a rilasciare licenze per nuovi negozi. Canopy Growth è pronta per il successo nel nascente mercato dei derivati ​​canadesi sulla cannabis.

Ultima cosa, ma non meno importante, un nuovo CEO ha preso la guida di Canopy Growth a metà gennaio. David Klein è dimesso dalla carica di CFO di Constellation per guidare proprio Canopy Growth. Klein è la persona ideale per portare la necessaria disciplina fiscale, della quale il produttore di cannabis ha bisogno, e per allineare il business di Canopy agli interessi di Constellation.

Al contrario degli azionisti di Canopy Growth, gli azionisti di Innovative Industrial Properties (NYSE: IIPR) non dovrebbero lamentarsi per i risultati aziendali del 2019. Il titolo REIT (Investimenti immobiliari focalizzati sulla cannabis) è aumentato di oltre il 65%.

La nostra opinione è che IIPR dovrebbe essere in grado di ripetere abbastanza facilmente la sua formula di successo anche durante il 2020. La società possiede attualmente 46 proprietà in 14 stati e le affitta ai clienti. Ha molta flessibilità finanziaria per aggiungere ulteriori proprietà di cannabis nel nuovo anno; queste dovrebbero portare un’ulteriore crescita.

I mercati della cannabis sono ancora agli inizi in diversi stati in cui opera l’IIP. E con 33 Stati e mercati legali della cannabis medica, dove molti probabilmente voteranno sulla legalizzazione nel 2020, l’azienda ha molte chance di crescita.

Mentre IIP è pronto a garantire forti entrate e crescita degli utili il prossimo anno, conosciamo anche un altro motivo per apprezzare questo titolo azionario: il suo dividendo. La società ha recentemente dichiarato il suo dividendo del quarto trimestre e sta pagando il 28% in più rispetto al trimestre precedente. Il rendimento da dividendi di IIP si attesta ora a un fantastico 5,3%.

Per concludere, non potevamo esimerci dal parlare di Valens (OTC: VLNCF). Questa società non fa parte del gruppo di stock di marijuana canadesi che hanno pianto nel 2019. Le azioni del fornitore di servizi di estrazione di cannabis sono salite alle stelle, con un 127% di crescita da inizio anno. E Valens sembra essere pronto per un anno ancora più forte nel 2020.

Pensiamo che Valens possa diventare il più grande vincitore nel mercato canadese della Cannabis 2.0. Valens rivendica accordi di estrazione pluriennali con alcuni dei maggiori produttori canadesi di cannabis, tra cui Canopy Growth, HEXO, Organigram e Tilray. Se i prodotti derivati ​​da cannabis di queste aziende dovessero vendere forte, anche Valens avrà successo.

Si prevede anche che Valens dovrebbe generare una forte crescita dalle sue operazioni di white label. In base a contratti di questo tipo, Valens acquista cannabis, estrae derivati ​​come CBD e THC, confeziona i prodotti finali (commestibili, vapori, ecc.), e vende i prodotti a una terza parte che li commercializza utilizzando il proprio marchio. L’azienda ha già accordi di white label con BRNT, Shoppers Drug Mart, Iconic Brewing e Sorse Technology. La società ha affermato anche che è in trattativa con oltre 50 altri gruppi interessati alla loro offerta.

Il mercato canadese dovrebbe essere sufficiente per la crescita di Valens. Tuttavia, la società potrebbe anche beneficiare da una crescita internazionale. Valens si sta concentrando soprattutto sui mercati europei, latino americani e australiani della cannabis medica e sta anche osservando il mercato americano del CBD.