Home Guide Criptovalute emergenti: tutte le criptomonete del 2021

Criptovalute emergenti: tutte le criptomonete del 2021

criptovalute emergenti

Sebbene il Bitcoin si sia ormai affermato come autorità incontrastata nel mondo del crypto-trading, è anche grazie ad esso che hanno avuto origine una miriade di altre valute virtuali che stanno suscitando un interesse sempre maggiore negli investitori.

Possiamo dire che dal 2009, anno in cui si rintraccia il lancio del Bitcoin sul mercato, hanno iniziato a fiorire qua e là tante nuove criptovalute emergenti, molte delle quali divenute veri e propri punti di riferimento.

Nelle prossime righe, affronteremo questa tematica nel dettaglio, cercando di andare a fondo sull’argomento delle criptovalute emergenti, con consigli per fare trading senza incorrere in truffe grazie a broker controllati a livello internazionale come eToro (clicca qui per registrarti.)

In più, non dimenticare di dare uno sguardo all’istantanea dei migliori broker di mercato che ti proponiamo di seguito e che agevolano il trading di criptovalute.

  • Piattaforma: eToro
    Deposito Minimo: 200 €
    Licenza: Cysec
    • Social Trading (Copia i migliori)
    • Scelta TOP criptovalute
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    **Il 75% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. **Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.
  • Piattaforma: Plus500
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
    • Tra I migliori broker CFD
    • Ampia scelta Criptovalute
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and Conditions apply ***76.4% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
  • Piattaforma: obrinvest
    Deposito Minimo: 250 €
    Licenza: Cysec
    • Broker Regolato
    • Segnali Gratuiti
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and Conditions apply **78.15% of retail investor accounts lose money when trading CFDs with this provider. You should consider whether you understand how CFDs work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.
  • Piattaforma: IqOption
    Deposito Minimo: 10 €
    Licenza: Cysec
    • Interfaccia di ultima generazione
    • Deposito Minimo Basso
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and Conditions apply ****Your capital is at risk (CFD service)

Criptovalute emergenti: una panoramica

Anche se sei ancora agli inizi della tua avventura nel trading online, ti sarà sicuramente capitato di sentir parlare di Bitcoin Cash o di Ethereum. La prima è nata da quello che si definisce un “fork” del Bitcoin, mentre la seconda si base su una rete peer-to-peer ed è stata fondata dal giovanissimo Vitalik Buterin. Se sei curioso e vuoi saperne di più, leggi anche l’articolo che abbiamo dedicato al trading di Ethereum.

Tuttavia, esistono migliaia di altre criptomonete emergenti che, per un motivo o per un altro, non cessano di destare l’interesse degli investitori ed è proprio di queste che tratteremo nell’articolo di guida che stai leggendo.

Nei capitoli che seguono, parleremo di Chainlink, Polkadot, Uniswap, DAI, Ripple, ZCash, NEO, DEFI, Dash e cercheremo anche di soffermarci brevemente su altri nomi che stanno attirando l’attenzione dei mercati come Libra, Fnality ed EOS, nonché di quelle che crediamo saranno le criptovalute emergenti più importanti per il 2021.

Ti ricordiamo, come sempre, che per investire in criptovalute alternative, note anche come altcoin, è bene usufruire di piattaforme di brokeraggio serie ed affidabili, come eToro (puoi iscriverti cliccando qui) o Forex TB.

Criptovalute emergenti: trading di CFD

Il trading di criptovalute emergenti è un’attività molto interessante e le motivazioni sono molteplici. Per prima cosa, questo tipo di moneta virtuale ha spesso grandi potenziali in termini di prestazioni e in un mondo sempre più “online” non possono di certo passare in secondo piano.

Altro elemento a favore è il fatto che è possibile fare investire in criptovalute senza acquistarle, ma speculando direttamente sulle oscillazioni dei loro prezzi. Come? Grazie al trading degli ormai celebri CFD, Contratti per Differenza, che hanno praticamente soppiantato qualsiasi modalità di trading online precedente.

Più avanti scoprirai che ci sono ottime piattaforme che ti consentono di fare trading di CFD su criptovalute emergenti e non, ma non devi dimenticare mai che questo tipo di strumento finanziario è anche fonte di grandi rischi per via del fatto che è reso possibile dalla leva finanziaria. Per questo, ricordati di non investire mai più di quanto puoi permetterti di perdere.

Criptovalute emergenti 2021

Il 2021 è un po’ quello che tutti i settori, indistintamente dal proprio nucleo d’interesse, vedono come l’anno della rinascita e di una nuova crescita. Per questa ragione, è importante conoscere quali saranno gli asset che saranno più determinanti nell’anno che verrà.

Per fare questa previsione è importante valutare quello che è stato l’andamento di queste criptovalute nel 2020, che di per sé è stato un anno particolare anche per questo genere di asset. Ma non dilunghiamoci ulteriormente e iniziamo la nostra analisi!

Criptovalute emergenti: Chainlink

Chainlink è una piattaforma fondata nel 2014 allo scopo di riempire il divario tra gli smart contract della blockchain e le applicazioni del mondo reale. Per farlo, Chainlink ricorre ai cosiddetti “oracoli” che portano i dati integrati “in catena” al fine di integrargli agli smart contract. Inoltre, c’è da aggiungere che il token di Chainlink si chiama Link.

Il bello di Chainlink è che nel 2020 questa criptovaluta ha avuto un aumento pari al 600% se consideriamo che il primo gennaio il suo prezzo si aggirava attorno agli 1,80$ mentre nel terzo trimestre aveva superato gli 11$. Davvero niente male!

Criptovalute emergenti: Polkadot

Il 2021 sarà, con ogni probabilità, anche l’anno di Polkadot, un’altra crypto emergente che ha destato l’interesse di moltissimi analisti nel 2020, grazie a una crescita esponenziale di oltre il 200% in soli 8 giorni, con un volume di scambi nell’ordine del milione.

criptovalute emergenti

L’origine di Polkadot si deve alla fondazione svizzera Web3 che ha dato origine a un protocollo condiviso per far si che i network blockchain possano operare in armonia. L’obiettivo di questa crypto è dare vita a una rete completamente decentralizzata in cui sono gli utenti ad avere il controllo.

Criptovalute emergenti: Uniswap

Uniswap è un criptovaluta neonata, visto che le sue origini risalgono al mese di maggio 2020 e il suo lancio al settembre dello stesso anno. Si tratta di un protocollo su Ethereum per lo scambio di token in cui i mercati vengono creati automaticamente, il tutto con tariffe basse e in assenza di commissioni.

A rendere decisamente interessante questa criptomoneta è il fatto che da quando è stata lanciata, ha avuto un ROI del 131%. Anche questa quindi, una situazione promettente per i mesi a venire.

Criptovalute emergenti: DAI

Il DAI è quello che potremmo definire un vero e proprio fenomeno crypto, sebbene si distingua da tutte le altre monete virtuali per il fatto di essere una stablecoin, con l’obiettivo di mantenere un prezzo che sia il più possibile attiguo a quello del dollaro statunitense.

Per farlo, gli sviluppatori DAI, mettono in atto un sistema di smart contracts e che fanno continuamente in modo di mantenere il prezzo stabile. In questo modo, il DAI ha più possibilità di guadagnarsi il titolo di metodo di pagamento accettato, visto che non è soggetto alla volatilità tipica delle sue cugine crypto.

Criptovalute emergenti: Ripple

Sebbene lo abbiamo inserito tra le crypto emergenti, il Ripple è tutt’altro che una novità. Questa criptovaluta, nata nel 2013, è una delle principali alternative a Bitcoin ed Ethereum. Basata sul progetto OpenCoin, è nata con l’obiettivo di risolvere alcune problematiche insite in Bitcoin.

Opera in un ambiente decentralizzato ed è caratterizzata dalla presenza di transazioni non rintracciabili e gratuite. Una delle principali caratteristiche di Ripple riguarda la possibilità di concretizzare trasferimento punto – punto assolutamente trasparenti. Tale peculiarità, ha destato l’interesse di numerose istituzioni bancarie.

Il sistema di Ripple, infatti, si basa su schemi molto simili a quelli del mondo bancario. Tutto, infatti, dipende dalla fiducia e dallo scambio di crediti IOU (I Owe You), fondamentali per fare parte della rete. Un altro aspetto importante di questa valuta digitale riguarda la possibilità di trasferire denaro senza continuità di forma. In concreto, significa che è possibile inviare dollari a un utente che riceverà euro.

Ripple è una delle pochissime criptovalute non decentralizzate. Ciò permette di risparmiare notevolmente i costi di sistema. Per fare trading di Ripple, è possibile ricorrere ai vantaggi di broker come eToro. Interessante è anche Iq Option, che consente di fare trading partendo da un deposito minimo di 10 euro.

Al suo lancio, nel 2014, il prezzo del Ripple era di circa 0,06$, oggi il suo prezzo è pari a circa 0,62$, con un aumento notevole rispetto all’inizio di quest’anno. Sicuramente saranno sempre id più le banche a collaborare con Ripple e questo non potrà che essere un vantaggio per chi sarà interessato a investire nel 2021.

Criptovalute emergenti: ZCash

ZCash è una criptovaluta decentralizzata che si focalizza principalmente sulla privacy e l’anonimato dei suoi utenti, grazie alla tecnologia zk-SNARK che verifica le transazioni senza rendere noti i dati relativi a chi le esegue.

Nel 2020 questa criptomoneta ha raggiunto un successo davvero notevole ed è per questa ragione che nel 2021 il suo valore potrebbe aumentare per via di una sua possibile adozione di massa.

Criptovalute emergenti: NEO

Anche se questo nome potrebbe evocare in un primo momento il film Matrix, NEO è una criptovaluta emergente lanciata in Cina nel 2014, paese di cui rispetta tutte le normative, a  differenze delle monete alternative occidentali.

NEO si contraddistingue dalle altre cugine virtuali anche per via dell’identità digitale che ne rappresenta una caratteristica importante: praticamente tutte le entità che fanno transazioni sulla piattaforma devono essere dotate di un’identità digitale verificabile.

Se ci guardiamo indietro, il prezzo di NEO in quest’anno è rimasto abbastanza stabile senza registrare particolari aumenti o cali. Per questa ragione, gli analisti si aspettano un colpo di scena nel 2021, molto simile a quello avvenuto nel 2018.

Criptovalute emergenti: NEO

Criptovalute emergenti: DEFI

DEFi sta per finanza decentralizzata ed e rappresenta un sistema valutario tutto nuovo, sempre basato su blockchain. C’è chi vede in DEFI una vera e propria rivoluzione del mondo della finanzia, che racchiude in sé una miriade di opportunità per gli investitori, principianti e non.

Basti pensare che il valore totale dei contratti DEFI è passato da 2,1 milioni di dollari a più di 11 miliardi, offrendo una sostanziale spinta a tutti i token che possono essere utilizzati per gli smart contract su DEFI. Nel 2021, gli analisti si aspettano grandi risultati.

Su eToro, oltre ad avere accesso a tantissime delle criptovalute più importanti, avrai occasione di fare trading, o copy-trading, anche su quelle emergenti, come DEFI. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra guida di approfondimento sulla finanza decentralizzata.

Registrati subito su eToro e prova il copy-trading anche con le criptovalute emergenti!

Criptovalute emergenti: Dash

Fin dalle sue origini come fork del Bitcoin, nel 2014, il Dash è una criptomoneta che ha sempre suscitato un particolare interesse. Questo sistema valutario digitale è completamente decentralizzato e consente di eseguire transazioni rapide istantanee in maniera privata.

In effetti questa criptovaluta, è tutt’altro che emergente, visto che si è affermata già da qualche anno grazie alle sue caratteristiche uniche e, a detta di moltissimi analisti, continua ad avere un incredibile potenziale di crescita.

Per investire nel Dash potresti provare IQ Option! Clicca qui e iscriviti ora!

Criptomonete emergenti: elenco

Dato che è umanamente impossibile trattare nello specifico tutte le monete virtuali esistenti, abbiamo deciso di riportare di seguito un elenco di tutte quelle che non abbiamo potuto menzionare in questo articolo, ma che faranno certamente parlare di sé nel prossimo anno.

Eccole qui:

  • Monero
  • Libra
  • GRAM
  • Bitcoin Gold
  • TRON
  • Tezos
  • Tether
  • Binance Coin
  • NEM
  • Dogecoin
  • EOS
  • Fnality
  • IOTA
  • Quantum

Criptomonete emergenti: dove investire

In questo articolo abbiamo già citato alcuni dei principali broker online che consentono a tutte le tipologie id trader di investire in moltissime tipologie di asset, tra cui le criptovalute. Prima di proseguire, ci teniamo a sottolineare che tutti le piattaforme di brokeraggio di cui ti parliamo sono autorizzate e regolamentate da autorità finanziarie a livello europeo ed è per questo che insistiamo tanto sulla loro importanza. Sono gli unici posti in cui è possibile fare trading su asset particolari come le monete virtuali, senza correre il rischio di essere truffati!

Criptomonete emergenti: eToro

eToro è un broker dalla reputazione ben affermata, che propone un’offerta vastissima in termini di criptovalute, e non solo. Basti pensare che aprendo la relativa sezione del sito se trovano ben 94, incluse le più famose come Bitcoin e le meno celebri come NEO o Dash.

Creare un account su eToro è facilissimo e gli utenti hanno tantissimi strumenti sia per imparare a muovere i primi passi nel trading da zero, sia per chi ancora non ha una formazione solida. Naturalmente, l’offerta di eToro è vasta anche per chi già fa trading da un po’. Insomma, come avrai capito questa piattaforma ne ha per tutti i gusti!

Prova il trading di criptovalute emergenti su eToro!

Criptomonete emergenti: IQ Option

Anche per IQ Option, le criptovalute, emergenti e non, non sono certo una novità visto che questa piattaforma ha già reso possibili migliaia di transazioni virtuali con investimenti di miliardi di dollari. C’è anche da dire che IQ Option si è fatta notare nel panorama del trading online per i suoi servizi straordinari e per i bassissimi requisiti d’investimento minimo, pari a soli 10 Euro.

Tra le monete virtuali che trovi qui, spiccano TRON e EOS e, naturalmente, prima di operare nei mercati reali, puoi provare a fare trading aprendo un account demo.

Tuffati nel trading di criptomonete emergenti con IQ Option!

Criptomonete emergenti: OBRinvest

Un pacchetto formativo solido ed esaustivo, un’offerta di asset da fare invidia e un’ampia varietà di criptovalute, tra cui Bitcoin, Litecoin, Ethereum, Dash, Ethereum Classic, Monero, Ripple, Stellar e Bitcoin Gold; questa è solo una minima parte della proposta senza eguali di OBRinvest.

Se stai muovendo i primi passi nel trading online e il tuo interesse per il trading di criptovalute emergenti si è acceso da poco, usufruisci delle risorse di OBRinvest e diventa un vero esperto.

Iscriviti a OBRinvest e inizia a fare trading in criptomonete!

Criptomonete emergenti: Trade.com

Trade.com propone le criptovalute all’interno della sua sezione forex e lo fa con leva 1:2, spread ridotti e una volatilità elevata, con sessioni di trading disponibili dal lunedì al giovedì.

Le valute virtuali emergenti disponibili sono Litecoin, RippleW, Dash e molte altre, da analizzare e valutare con tutti gli strumenti forniti da questa piattaforma sempre un passo avanti in termini di tecnologia.

Clicca qui per scoprire i dettagli del trading di criptomonete emergenti su Trade.com!

Criptovalute emergenti – Domande frequenti

Le criptovalute emergenti hanno un grande potenziale. Tuttavia, visto che sono davvero numerose è difficile rispondere in maniera univoca a questa domanda. Sicuramente, meritano di essere tenute d'occhio.
Sicuramente Ripple, Dash, Libra (associata a Facebook), Fnality, EOS, NEO ma ce ne sono davvero tante, ognuna con una sua particolarità.
No, le criptovalute emergenti non sono una truffa ma bisogna stare molto attenti a chi cerca di perpetrare truffe nel nome di queste monete virtuali innovative, puntando sulla poca informazione che c'è a riguardo.
Come abbiamo già detto, vanno tenute sotto controllo dato che alcune possono rappresentare investimenti molto promettenti.

Conclusioni

Si possono avere diverse convinzioni in merito alle criptovalute, ma una cosa è certa: a partire dal Bitcoin, nell’ultimo decennio queste monete virtuali hanno rappresentato una vera e propria ventata di freschezza all’interno dei sistemi di pagamento e dei mercati d’investimento. Se vuoi una panoramica ancora più ampia, leggi anche la nostra guida completa alle criptovalute.

Naturalmente, sulla scia del successo di Bitcoin, il panorama crypto si è ampliato sempre più dando vita a un’infinità di altre valute digitali, molte delle quali, come abbiamo visto in questo articolo, promettono davvero bene.

Un’attenta gestione dei rischi unita a una solida formazione in materia di trading valutario, potrebbero essere la chiave per il successo in questo tipo di attività, purché la si faccia affidandosi al broker giusto. Prima di chiudere, te li proponiamo un’ultima volta in questa tabella.

  • Piattaforma: eToro
    Deposito Minimo: 200 €
    Licenza: Cysec
    • Social Trading (Copia i migliori)
    • Scelta TOP criptovalute
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    **Il 75% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. **Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.
  • Piattaforma: Plus500
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
    • Tra I migliori broker CFD
    • Ampia scelta Criptovalute
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and Conditions apply ***76.4% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
  • Piattaforma: obrinvest
    Deposito Minimo: 250 €
    Licenza: Cysec
    • Broker Regolato
    • Segnali Gratuiti
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and Conditions apply **78.15% of retail investor accounts lose money when trading CFDs with this provider. You should consider whether you understand how CFDs work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.
  • Piattaforma: IqOption
    Deposito Minimo: 10 €
    Licenza: Cysec
    • Interfaccia di ultima generazione
    • Deposito Minimo Basso
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and Conditions apply ****Your capital is at risk (CFD service)