Home Guide Trading bitcoin: una guida completa alla regina delle cripto

Trading bitcoin: una guida completa alla regina delle cripto

bitcoin trading

Il Bitcoin trading è qualcosa di cui, chi è attivo nei mercati o si interessa semplicemente di finanza, ha necessariamente sentito parlare. In fin dei conti, da qualche anno a questa parte questa criptovaluta incredibile è sulla bocca di tutti, specialmente alla fine del 2020, anno in cui ha toccato un valore di oltre 16.000 Euro per poi superarsi a inizio 2021. Non ci crederai infatti, ma in questo momento il Bitcoin ha toccato la vetta degli oltre 30.000 Euro di valore.

In effetti, nonostante il periodo particolare con cui tutti i settori si sono trovati a dover fare i conti, mai come oggi, il mercato delle criptovalute risulta in fermento. Si tratta infatti di asset che hanno ampiamente dimostrato di poter portare ottimi risultati in tempi ragionevoli.

Ecco perché sempre più trader stanno inserendo il Bitcoin e le altre criptovalute nei loro portafogli. Ma si tratta di un investimento facile? Partiamo dal presupposto che nessun investimento lo è e che quando si vuole investire nel Bitcoin è fondamentale avere una visione più ampia e soprattutto su base giornaliera. Questo perché si tratta di un asset molto volatile.

Nonostante ciò, molti ritengono che il Bitcoin, con tutto il suo seguito di altre criptovalute emergenti, rivesta un ruolo fondamentale all’interno della finanza moderna e non solo per il trading online, ma anche per i mercati in generale: il Bitcoin sotto molti aspetti rappresenta il futuro dell’intero settore.

Per questa ragione, se non sei un esperto e non hai molta dimestichezza con il Bitcoin, è opportuno iniziare con un’introduzione e capire come funziona questo mercato sempre più affascinante. Ti spiegheremo inoltre che esistono broker che hanno come mission quella di accompagnare gli investitori nel percorso di trading. Tra questi c’è eToro (clicca qui per iscriverti) che con le sue funzionalità innovative rende accessibile il trading anche ai completi principianti.

Più avanti, ti spiegheremo in che modo questi intermediari possono favorire e proteggere la tua attività d’investimento. Per ora, da’ uno sguardo alla panoramica che abbiamo preparato per te e poi inoltriamoci nell’argomento che ci interessa. Scopriamo insieme tutto quello che c’è da sapere per fare trading in Bitcoin.

  • Piattaforma: eToro
    Deposito Minimo: 200 €
    Licenza: Cysec
    • Social Trading (Copia i migliori)
    • Scelta TOP criptovalute
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    **Il 75% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. **Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.
  • Piattaforma: Plus500
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
    • Tra I migliori broker CFD
    • Ampia scelta Criptovalute
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and Conditions apply ***76.4% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
  • Piattaforma: obrinvest
    Deposito Minimo: 250 €
    Licenza: Cysec
    • Broker Regolato
    • Segnali Gratuiti
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and Conditions apply **78.15% of retail investor accounts lose money when trading CFDs with this provider. You should consider whether you understand how CFDs work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.
  • Piattaforma: IqOption
    Deposito Minimo: 10 €
    Licenza: Cysec
    • Interfaccia di ultima generazione
    • Deposito Minimo Basso
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and Conditions apply ****Your capital is at risk (CFD service)

Bitcoin trading: come funziona?

Il trading online di Bitcoin funziona come quello di qualsiasi altro asset ed è reso possibile grazie ai contratti per differenza, che probabilmente avrai sentito nominare con l’acronimo CFD. Si tratta di contratti finanziari con un proprio valore collegato a un determinato asset.

Praticamente con i CFD possiamo scambiare la differenza tra il prezzo di apertura del Bitcoin e quello di chiusura, quindi con la possibilità di puntare, e avere successo, sia al rialzo che al ribasso. Ecco perché si chiamano contratti per differenza!

Questi CFD vengono poi moltiplicati in base alla leva finanziaria che può aumentare in maniera vorticosa il volume di eventuali vincite, ma anche di eventuali perdite.

Un esempio: hai un capitale di 100 Euro e decidi di investirlo in Bitcoin. Se la leva è 1:100, il tuo investimento potenziale sarebbe di ben 100.000 Euro! Ma andiamo avanti e cerchiamo di capire come diventare un bitcoin trader di successo.

Il Trading in Bitcoin conviene?

Analizzando i mercati, e studiando il comportamento degli altri investitori potresti renderti conto che guadagnare facendo trading in Bitcoin non è affatto semplice; tuttavia, se sarai in grado di seguire certe regole potrai metterti in gioco e veder arrivare dei risultati positivi.

Se sei il tipo di persona che ama leggere e studiare, potrai approfondire l’argomento, magari leggendo anche questo articolo che abbiamo dedicato a come investire in bitcoin. Consultando articoli come quello che stai leggendo ora e come la maggior parte di quelli che trovi sulla nostra piattaforma, potrai calibrare al meglio la tua strategia Bitcoin.

Se però, nonostante la scarsa esperienza, sei determinato a cimentarti in questo tipo di trading, potresti dare un’opportunità al copy trading e in tal caso, la cosa migliore da fare è affidarti a eToro e vedere come va.

L’attività di copy trading consiste, in pratica, nel copiare l’operato dei trader più esperti e trarre vantaggio dalle loro mosse vincenti. Come fare? minimo Ti devi iscrivere su eToro aprire un conto, effettuare un deposito di 200 euro e poi scegliere, appunto, il Copy Trading.

Per darti un’idea del potenziale di questa piattaforma, nell’immagine che segue trovi qualche dato sulle prestazioni di alcuni investitori. In verde trovi i loro risultati degli ultimi 30 giorni.

Etoro: leader indiscusso nel Copy Trading
Le prestazioni passate non sono un indicatore di risultati futuri.

Ovviamente, non tutti sono così fortunati. In effetti, il 75% degli investitori non ha successo. Perché accade? Perché c’è chi si lancia nel trading online pensando che si tratti di un gioco e quindi non si informa e non studia quelle che sono le dinamiche di mercato.

Trading di Bitcoin: come fare e bitcoin wallet

Abbiamo già parlato della logica di funzionamento di Bitcoin ma non abbiamo detto tutto sul modo in cui questa criptovaluta differisce nella maniera più assoluta dalla moneta impiegata nella vita quotidiana, detta anche valuta FIAT.

Prima di iniziare, pertanto, è bene informarsi nei dettagli, al fine di evitare tutta una serie di errori più o meno comuni e se stai leggendo questo articolo, in parte lo stai già facendo.

Chi vuole investire in Bitcoin e tenere l’investimento aperto per un periodo medio-lungo, deve sapere che bisogna prima di tutto partire con la scelta e l’apertura di un Wallet Digitale, detto anche portafoglio Bitcoin.

Tieni a mente che i portafogli Bitcoin gratuiti, oltre ad essere in grado di soddisfare al meglio una miriade di esigenze, sono anche disponibili per i vari dispositivi e sistemi operativi.

L’installazione di un’apposita app sul tuo smartphone o sul tuo tablet non può che essere una saggia decisione, per poter iniziare ad avere una certa dimestichezza in materia, anche nell’utilizzo quotidiano.

Grazie al portafoglio Bitcoin potrai eseguire pagamenti online direttamente dal tuo computer.  Quello che vogliamo dirti è che la scelta e l’apertura di un portafoglio Bitcoin è un’azione che richiede pochi minuti e ci sono molti servizi online che ti permettono di farlo in maniera sicura e veloce.

Trading di Bitcoin: come fare e bitcoin walletPuoi ottenere Bitcoin, accettandoli anche sotto forma di pagamenti per l’acquisto di beni e di servizi. Da notare che, da qualche anno a questa parte, il numero di negozi che accettano i Bitcoin è cresciuto in maniera esponenziale e su scala globale.

Puoi, pertanto, avvalerti di questo strumento e usare i Bitcoin per effettuare pagamenti su internet e nei centri autorizzati.

Ad ogni modo, per amor del vero ,dobbiamo anche dirti che se la tua volontà è quella di investire in Bitcoin, esistono altre modalità per farlo che non richiedono l’acquisto vero e proprio dell’asset e, di conseguenza, neanche un eWallet. Se continuerai a leggere, avrai ulteriori informazioni a riguardo.

Trading di Bitcoin: piattaforma di brokeraggio o Exchange?

Dato che è fondamentale avere una comprensione a tutto tondo dell’intero sistema Bitcoin, per poter scegliere cos’è meglio per il tuo stile, personalità e abitudini, ti facciamo presente che le possibilità di investimento sul Bitcoin sono due e possono passare attraverso piattaforme di brokeraggio o exchange.

Mentre la piattaforma di brokeraggio ti permette di speculare sulle oscillazioni di prezzo di un determinato asset, tramite gli exchange puoi scambiare le criptovalute con monete reali.

Anche se a nostro avviso il trading online fatto su broker regolamentati è più immediato e richiede un impegno economico inferiore, nel paragrafo che segue ti proponiamo una rapida lista dei migliori siti di exchange, sia per i bitcoin che per le altre criptomonete.

Lista completa dei migliori siti Exchange di Bitcoin e di criptovalute

Oggigiorno, nel ramo delle valute virtuali, il Bitcoin è di sicuro quella maggiormente più conosciuta, nonostante ce ne siano a iosa e molte di queste abbiano visto incrementare il proprio valore in maniera sostanziale.

Nel momento in cui si investe online, è importante scambiarle in maniera saggia, affinché tu possa generare profitto. A proposito, leggi anche il nostro articolo su come comprare bitcoin con Paypal.

Ecco pertanto quelli che sono i più rinomati siti Exchange di Bitcoin e di criptovalute:

  • Coinbase: un famoso exchange di criptovalute, resosi protagonista della più imponente transazione crypto in assoluto. Si contano, infatti, oltre 5 miliardi di dollari spostati. I Paesi supportati da Coinbase sono ben 42 (USA, Canada, Australia, Singapore e numerosi Paesi dell’Europa, Italia inclusa);
  • Binance: una piattaforma per lo scambio di criptovalute che specie negli ultimi anni ha assunto un ruolo sempre più determinante nel campo del trading online, viste le commissioni, decisamente più basse della media (0,1%). Vengono trattate 130 valute differenti;
  • Bitmax: nel trading a breve termine e in quello a margine, questo exchange di criptovalute è il non plus ultra. Ma si tratta di un exchange pericoloso per chi non ha esperienza;
  • Bittrex: un altro sito Exchange, messo a punto da esperti nel campo della sicurezza che per anni hanno lavorato in una multinazionale affermata come Microsoft;
  • Robinhood: una vera e propria start-up del trading online che va per la maggiore tra i più giovani. Robinhood è stato ribattezzato dagli addetti ai lavori come il broker anti-casta, visto che investe i risparmi degli under 30. Se ha dalla sua ben 6 milioni di utenti ed è stato in grado di far girare più di 1 miliardo di dollari e se ha collaborato con broker del calibro di Scottrade ed E* Trade … null’altro da dire;
  • OKEx: la sua sede è ad Hong Kong e commercia 145 criptovalute;
  • GDAX: piattaforma exchange, di base statunitense, decisamente eccellente in materia di scambi Bitcoin, Ether, Litecoin e altre criptovalute;
  • Coinmama: ideale per chi intende acquistare e vendere facilmente. Ottimo il fatto che accetti carte di credito e che abbia una vasta portata globale.

Trading in Bitcoin online: piattaforme

Orientarsi nel mare magnum delle crypto, tra le oltre 2000 disponibili, tutto è tranne che impresa semplice tuttavia fare trading in Bitcoin è un’operazione estremamente diffusa. La motivazione?

Facile, la novità è sempre un elemento di attrazione. Immagina che utenti che un tempo non avevano idea di cosa fosse il trading di criptovalute, oggi riescono a investire con ottimi risultati e addirittura chi ha pochissima esperienza può usufruire della funzionalità di Copy Trading di eToro!

In pratica possono vedere le mosse dei migliori investitori e persino copiarle. E non serve essere un genio per farlo!

In ogni caso, prima di procedere, visto che molte persone si sono ritrovate vittime di truffe sul Bitcoin, è importante che ti accerti che il broker a cui farai riferimento abbia una regolare licenza di trading.

In Italia la licenza CONSOB rappresenta una vera e propria garanzia sulla sicurezza dei servizi offerti. Se vuoi saperne di più in merito, leggi l’articolo che abbiamo dedicato alle truffe sul bitcoin.

Trading in bitcoin: vantaggi

Chi riesce davvero a trarre vantaggi dal trading di Bitcoin sono quei trader che dopo aver accumulato una certa esperienza, hanno imparato a speculare sui movimenti di prezzo. E la buona notizia è che non è affatto complicato.

Ad esempio, c’è un broker che si chiama IQ Option che propone ai suoi iscritti tantissimo materiale formativo e la possibilità di esercitarsi tramite un conto demo totalmente gratuito. In questo modo, puoi fare pratica con il trading in Bitcoin senza correre alcun rischio.

Un altra piattaforma di cui vale la pena parlare è Forex TB. Anch’essa vanta infatti un’offerta didattica senza precedenti in cui tutti gli aspetti del trading di Bitcoin vengono spiegati nei minimi dettagli e per più livelli di esperienza.

Infine, ma non certo per ordine d’importanza, non possiamo non menzionare trade.com, una piattaforma sensazionale per le criptovalute e per il trading in generale. Anche qui, gli utenti hanno a disposizione una vera e propria accademia del trading alla quale attingere per conoscere e studiare tutte le dinamiche del mercato volatile delle criptovalute e del Bitcoin.

Stiamo cercando di illustrarti i sistemi che implicano il minor numero di rischi possibili, affinché tu possa avvicinarti e trarre beneficio dalla rivoluzione digitale dettata dalle monete virtuali.

Alcuni di questi metodi strategici per investire in Bitcoin, come avrai capito, non sono connessi in alcun modo al prezzo attuale della suddetta criptovaluta. Questo a prescindere dal fatto che il suo prezzo sia alto o sia basso.

Per ovvi motivi, investire e fare trading in Bitcoin è sempre un’attività molto rischiosa. Ma la verità, che nessuno ti dice, sta nel fatto che, tra tutti i metodi esistenti per fare avere qualche soddisfazione con gli investimenti in Bitcoin l’unico sistema che funziona è quello di usare le piattaforme di trading CFD esistenti in rete.

Trading di Bitcoin: l’importanza della blockchain

In maniera piuttosto atipica per un articolo sul bitcoin, non abbiamo ancora nominato la blockchain, ossia la struttura portante sulla quale si fonda tutto il mondo delle monete virtuali.

Gli exchange stessi, centralizzati o decentralizzati, si basano sulla blockchain. I broker di criptovalute, tuttavia, hanno poco a che fare con questa nuova tecnologia.

Nello scenario di medio periodo quindi, il ruolo della blockchain, sarà sempre più determinante per capire come possiamo avere accesso alle informazioni finanziarie.

Si tratta di una tecnologia permette di avere database distribuiti globalmente, in grado di registrare ogni transazione di trading.

In questo modo le transazioni vengono memorizzate non più su un unico PC, ma su macchine connesse fra di loro mediante la rete e attraverso un’apposita applicazione.

Tutto questo risulta utile ad interfacciarsi con i blocchi della catena di computer garantendo un valore aggiunto alla sicurezza dei dati personali dei trader, alla privacy e all’affidabilità di ogni posizione di investimento.

Prima che i singoli dati vengano inseriti in un determinato blocco, verranno sottoposti ad un accurato processo di validazione. In questo modo, le informazioni e le fonti saranno attendibili.

Se sempre più imprese stanno puntando sulla blockchain, se si parla sempre più spesso di IoT (Internet of Things), di industria 4.0… beh non c’è dubbio alcuno sul fatto che le potenzialità non manchino, e non solo nel settore finanziario, ma anche nella supply chain e nella healthcare.

Gli exchange, che utilizzano protocolli Blockchain descritti nel precedente paragrafo, sono oggi il modo migliore per chi vuole comprare le criptovalute e tenerle nella speranza che il prezzo salga.

Ricorda tuttavia che, in tal caso, acquisterai fisicamente l’asset del Bitcoin.

Trading in Bitcoin: parliamo di strategie

Da quanto abbiamo detto finora, ci auguriamo che sia passato un concetto chiave: se vuoi fare trading con i bitcoin non devi necessariamente acquistarli.

Infatti il trading di CFD, che abbiamo già menzionato in precedenza, ti permette di speculare sui movimento di prezzo di questa criptovaluta e di qualsiasi altro asset senza doverlo acquistare ma con un grande potenziale, ovvero la leva finanziaria, tramite la quale potrà aumentare esponenzialmente.

Esistono diverse strategie di Bitcoin che possono funzionare e regalarti qualche soddisfazione. In più, tieni a mente che puoi utilizzarle anche con le altre criptovalute, come Ethereum, Ripple, etc.

Diciamo che, più che strategie, quelle che ti proponiamo di seguito sono vere e proprie regole che possono indicarti la strada da seguire quando hai a che fare con gli investimenti in criptovalute. Ne esistono tante altre. Se vuoi approfondire, e sei stanco di leggere, affidati al Broker eToro adesso, e impara a operare con il bitcoin fin da subito. Clicca qui per iniziare!

Trading in Bitcoin: strategia n.1

La prima regola per una strategia di trading Bitcoin vincente non può che partire dall’analisi dei grafici. Per iniziare, sovrapponi il grafico di Bitcoin a quello di Ethereum.

Dopo l’analisi dei grafici è opportuno conoscere i principali indicatori di trading, la cui utilità risulterà assai evidente nel momento in cui dovrai investire con il trading di criptomonete.

Una volta analizzati i grafici, risulta imprescindibile affiancare a questo processo l’analisi dell’indicatore OBV (Indicatore Tecnico On Balance Volume). Trattasi di un indicatore ampiamente utilizzato nel campo del day trading o intraday trading, dove l’apertura e la chiusura delle sessioni di investimento avviene nella stessa giornata e che serve a misurare la pressione di acquisto e di vendita.

L’indicatore OBV considera il flusso totale di denaro riferito ad un determinato asset. Ciò di cui devi tenere conto non è però soltanto il volume di scambi, ma soprattutto l’andamento del prezzo dell’arco temporale che prendi in considerazione.

Trading in Bitcoin: strategia n.2

La seconda strategia si rifà a quella che abbiamo appena esposto visto che si basa sull’analisi simultanea dei grafici di Bitcoin ed Ethereum. Tale analisi è utile per identificare le reali differenze di prezzo tra queste due importanti criptovalute.

Non si tratta soltanto di differenze di prezzo, ma anche di “smart money divergence”. Non a caso, le due valute risultano avere un valore di mercato differente.

person holding pencil near laptop computer

Ne consegue, pertanto, che il fine primario della suddetta analisi ruota tutto attorno all’identificazione di quei lassi temporali in cui la criptovaluta registra una crescita o una riduzione del valore, mentre l’altra presenta valori opposti.

Leggere in maniera proattiva i segnali deboli nel mercato delle monete virtuali determina il tuo successo di trader.

Trading in Bitcoin: strategia n.3

Prima di acquistare, è importante monitorare l’indicatore OBV. L’analisi dei grafici mira ad identificare quella che è nota come “smart money divergence”. In seguito, diventa utile comprendere se sulla base degli elementi raccolti abbia senso investire o meno.

Mettiamo che Ethereum abbia registrato un incremento del suo valore. Questo,di fatto, ha portato la moneta virtuale al di sopra della resistenza chiave fino al raggiungimento del breakout.

Nel momento in cui il valore di Bitcoin conclude la seduta in negativo, la smart money strategy divergence indica che nel breve termine il breakout verrà raggiunto anche dal Bitcoin.

Come è possibile avere la certezza di quanto appena descritto? Un’indicazione di notevole importanza la fornisce l’OBV che, in quanto indicatore tecnico, tiene conto delle variazioni di prezzo e del volume di scambi.

Dopo aver valutato se l’andamento dell’indicatore risulta essere identico a quello del trend della criptovaluta, con l’analisi successiva verranno confrontati il livello dell’OBV e quello dell’indicatore nel momento in cui la criptovaluta aveva raggiunto il breakout.

Trading in Bitcoin: strategia n.4

Proseguiamo il discorso relativo alla miglior strategia di trading bitcoin, prendendo in esame la quarta regola a cui devi attenerti: imposta sempre un limite di acquisto, da posizionare in prossimità del valore di resistenza.

Determinando una soglia di acquisto a livello della resistenza, non fai altro che anticipare il breakout.

In questo caso, lo Stop Loss si rivela un tool imprescindibile quando si tratta di contenere le perdite e di stabilire con un certo anticipo il valore dell’asset in corrispondenza del quale occorre bloccare l’acquisto o la vendita.

L’operazione viene bloccata in automatico, al fine di gestire al meglio gli investimenti e migliorare le performance. In questo modo, proteggi il capitale investito e ti liberi in fretta delle posizioni destinate all’insuccesso.

Salvaguardare il budget a disposizione è particolarmente utile a fronte di cambiamenti repentini degli asset. Condizioni, queste, che si verificano di frequente con il Bitcoin e con tutte le altre criptovalute.

Trading in Bitcoin: strategia n.5

Abbiamo detto che lo stop loss può rivelarsi una risorsa davvero eccellente per salvaguardare il proprio capitale ma c’è da aggiungere che questo va usato in modo corretto.

Sfruttare al meglio lo Stop Loss è fondamentale per il semplice motivo che dal suo posizionamento deriverà l’esito delle operazioni di trading con Bitcoin.

Gli addetti ai lavori sono dell’idea che lo stop loss vada posizionato appena al di sotto del prezzo di entrata nei mercati.

Monitorare costantemente l’indicatore OBV è utile, perché quando il suo valore raggiunge i 105,000 è giunta l’ora di cogliere i frutti dell’operazione di acquisto appena ultimata.

Semplificare il trading di Bitcoin

Inoltre, se tutte queste strategie ti sembrano difficili, ti consigliamo di aprire un conto demo su uno dei broker regolamentati di cui ti abbiamo parlato.

Questi infatti, oltre ai servizi di trading consueti, offrono assistenza gratuita e ti possono insegnare come utilizzare i segnali di trading, un altro elemento chiave di questo genere di attività. In più un team di esperti è sempre a disposizione per spiegarti i migliori metodi per investire e tutti i trucchi del mestiere.

Avrai capito che nel nostro cuore ci sono quattro broker e ti spieghiamo anche il perché.

  • IqOption ci piace per il trading di bitcoin, in quanto propone una piattaforma molto semplice, offre la possibilità di aprire un conto demo ma anche di iniziare a investire con un capitale di soli 10 Euro.
Clicca qui per iniziare su IQ Option!
  • eToro, invece lo consideriamo eccezionale per tantissimi motivi, ma in particolare per via del suo prodotto di punta “CopyTrading” grazie al quale potrai copiare le migliori mosse di investimento dei professionisti del mercato.

Clicca qui per iniziare su eToro!.

  • Un altro broker che riteniamo molto completo è Forex TB. Anche questa piattaforma è semplicissima da usare e in più, fornisce una gamma completa di materiale formativo per trader di tutti i livelli di competenza.
Clicca qui per iniziare su Forex TB!
  • Infine, degno di nota è anche Trade.com, un broker disponibile sia su dispositivi fissi che mobili, con una piattaforma interessantissima e l’incentivo per i trader a diversificare il proprio portafoglio.
Clicca qui per iniziare su Trade.com!

 

Se la tua intenzione è quella di tenere il Bitcoin a lungo termine, meglio affidarsi a un exchange, se invece vuoi solo speculare sulle oscillazioni di prezzo, meglio aprire un conto su un broker regolato dalla Consob.
Se vuoi essere sicuro che i tuoi soldi siano protetti da assicurazioni, e se non vuoi cadere in truffe Bitcoin, devi per forza operare con società autorizzate. Le altre non hanno licenze e potrebbero letteralmente darsela a gambe con i tuoi risparmi.
Come per ogni altro asset, anche con il Bitcoin è possibile perdere se non si ha un minimo di esperienza. Studiando, o affidandosi al Copy Trading di eToro, potrai bypassare almeno in parte questo step ma ricordati sempre di usare il buon senso. Ovviamente, i guadagni non sono mai garantiti. Tuttavia, applicando regole di gestione del rischio e usando sempre lo Stop Loss, puoi aumentare il livello di sicurezza.
Se come gran parte degli analisti ritengono, il Bitcoin rappresenta il futuro degli scambi valutari, allora sì, conviene e sicuramente vale la pena approfondire l'argomento.

Trading in Bitcoin: come diventare un bitcoin trader

Dopo aver parlato di che cos’è il Bitcoin, delle modalità in cui è possibile investire su di esso, del trading di CFD, degli exchange, di volatilità, di blockchain e strategie, ci resta solo un quesito a cui rispondere: come si fa a diventare un vero e proprio bitcoin trader, ossia un trader la cui attività si concentra solo sul bitcoin e sulle altre cripto?

Se hai deciso che speculare sul Bitcoin è l’attività di investimento che fa per te, non ti resta che comprendere da dove iniziare per realizzare il tuo proposito. Ma aspetta un momento: hai compreso che cosa determina i movimenti del prezzo del Bitcoin? Se non l’hai ancora capito, leggi questa guida in cui ti spieghiamo come guadagnare con il bitcoin velocemente anche se non sei esperto.

Se invece l’hai capito, passiamo allo step seguente ovvero, quello di scegliere lo stile e la strategia di trading che più si adattano alle tue esigenze. Potresti fare trading giornaliero, basarti sulle tendenze o fare hedging, mitigando l’esposizione al rischio aprendo una posizione opposta a quella che hai già aperto.

A questo punto, puoi concentrarti sulla tipologia di esposizione, ma noi diamo per scontato che si tratti del trading di derivati, quindi tramite i contratti per differenza. In alternativa, come abbiamo già detto, puoi fare riferimento agli exchange.

Detto ciò, devi decidere se operare in modalità “long” (rialzista) o “short” (ribassista) e per farlo, dovrai basarti sul cosiddetto sentimento di mercato analizzando le varie notizie e i grafici relativi all’andamento.

Detto ciò, non resta che definire eventuali limiti come il trailing stop (ordine di chiusura in stop) che segue in automatico l’andamento dei mercati per impostare punti percentuali rispetto al prezzo attuale o lo stop loss, di cui abbiamo già parlato in precedenza.

Conclusioni

Come avrai capito, leggendo questa guida, il Bitcoin è importante perché la sua nascita ha rappresentato una vera e propria rivoluzione nel panorama monetario internazionale, ma il motivo non si limita soltanto a questo. Infatti, questa criptovaluta ha aperto la strada a una sfilza di altre monete virtuali che, nel loro corpus, rappresentano, in una maniera non ancora ben definita e piuttosto eterogenea, il futuro delle transazioni e dei mercati.

Che tu sia interessato a investire in bitcoin tramite un broker o tramite un exchange, non dimenticare mai di soppesare i rischi prima di fare qualsiasi passo. Tuttavia, ci sono ottime probabilità che il tuo investimento rappresenti solo il primo passo verso il tuo futuro di bitcoin trader.

Informati inoltre su quelle che sono le strategie più efficaci per il trading di Bitcoin e studiale con attenzione, magari partendo proprio dai punti chiave che abbiamo portato alla tua attenzione in questo articolo.

Se piuttosto che acquistare fisicamente le tue cripto monete, preferisci speculare sui loro movimenti di prezzo, dai un ultimo sguardo alla lista dei broker regolamentati e sicuri per questa particolare tipologia di trading che sta diventando sempre più consueta.

  • Piattaforma: eToro
    Deposito Minimo: 200 €
    Licenza: Cysec
    • Social Trading (Copia i migliori)
    • Scelta TOP criptovalute
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    **Il 75% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. **Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.
  • Piattaforma: Plus500
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
    • Tra I migliori broker CFD
    • Ampia scelta Criptovalute
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and Conditions apply ***76.4% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
  • Piattaforma: obrinvest
    Deposito Minimo: 250 €
    Licenza: Cysec
    • Broker Regolato
    • Segnali Gratuiti
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and Conditions apply **78.15% of retail investor accounts lose money when trading CFDs with this provider. You should consider whether you understand how CFDs work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.
  • Piattaforma: IqOption
    Deposito Minimo: 10 €
    Licenza: Cysec
    • Interfaccia di ultima generazione
    • Deposito Minimo Basso
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and Conditions apply ****Your capital is at risk (CFD service)