Home Guide Come usare le Linee di Fibonacci per Fare Soldi nel Trading

Come usare le Linee di Fibonacci per Fare Soldi nel Trading

indicatore_di_trading_fibonacci

In questa guida vogliamo presentarti uno degli aspetti più affascinanti dell’investire con il trading online: l’indicatore Fibonacci.

Molti pensano che fare trading online sia una questione di fortuna, che non vi sia nulla di scientifico e di elegante negli investimenti in Borsa. Ebbene si sbagliano.

L’indicatore Fibonacci costituisce uno degli elementi più affascinanti e interessanti per la realizzazione di una buona analisi tecnica.

Dalla psicologia di trading fino allo studio di uno dei numeri più belli ed eleganti di sempre, ti mostreremo in che modo un matematico pisano del XIII secolo ha completamente rivoluzionato il modo di pensare e osservare i mercati finanziari.

Prima di calarci nel vivo della questione vogliamo prima dirti che non tutte le piattaforme ti mettono a disposizione l’indicatore Fibonacci.

Se intendi usarlo, quindi, è opportuno far riferimento ai broker elencati nella seguente tabella. Si tratta di piattaforme regolamentate dalla CySEC e riconosciute dalla CONSOB, pertanto sicure e affidabili.

  • Piattaforma: eToro
    Deposito Minimo: 200 €
    Licenza: Cysec
    • Social Trading (Copia i migliori)
    • Scelta TOP criptovalute
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Piattaforma: IqOption
    Deposito Minimo: 10 €
    Licenza: Cysec
    • Interfaccia di ultima generazione
    • Deposito Minimo Basso
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Piattaforma: ForexTB
    Deposito Minimo: 200 €
    Licenza:
    • Scuola di Trading Gratis
    • Conto demo gratuito di 100.000
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Piattaforma: Trade
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
    • Apri Conto con soli 100€
    • Metatrader 4 e 5
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)

L’indicatore Fibonacci nel trading: di che si tratta?

L’indicatore Fibonacci è un particolare strumento di trading che viene utilizzato per l’analisi tecnica degli andamenti dei mercati. Si basa sull’individuazione dei diversi livelli di trading in un grafico e viene anche comunemente definito con il nome di ritracciamenti di Fibonacci.

Alla base di questo strumento vi sono dei numeri che vengono calcolati tramite la teoria di Fibonacci, un matematico italiano del periodo medioevale il cui lavoro si è basato in particolare su specifici strumenti matematici per calcoli elaborati.

Gli analisti del trading hanno evidenziato che i numeri di Fibonacci potevano rappresentare un interessante strumento per la valutazione degli andamenti dei mercati.

Lo scopo dei ritracciamenti, infatti, è quello di individuare i diversi livelli, definiti dai numeri di Fibonacci, che permettono di riconoscere oscillazioni più o meno consistenti dall’andamento medio del mercato.

Il calcolo dei numeri di Fibonacci non deve essere fatto dal trader: oggi le migliori piattaforme di trading offrono infatti delle funzioni che permettono di calcolare i risultati semplicemente impostando i valori di partenza e arrivo su cui si intende operare.

Va sottolineato che le strategie basate sull’indicatore di Fibonacci sono mediamente complesse e non adatte ai trader alle prime esperienze.

Usare l’indicatore Fibonacci: quando è possibile?

Prima di evidenziare quanto sia conveniente fare uso dell’indicatore di Fibonacci per l’analisi del proprio trading nel Forex, nei CFD o in altri asset, è necessario comprendere quando questo strumento possa essere utilizzato.

Esso, infatti, si può applicare solo in presenza di un trend ben definito. Se si prendono in considerazione i prezzi di un asset, infatti, si può facilmente notare che essi presentano delle continue oscillazioni che, tuttavia, possono definire un trend di trading riconoscibile, sia esso ascendente o discendente: gli spostamenti dal trend sono definiti ritracciamenti.

Un trader esperto deve sapere riconoscere i ritracciamenti – ai quali segue sempre un ritorno al trend principale – dalle variazioni di tendenza del trend stesso, ossia dal verificarsi di inversioni di rotta che portano trend ascendenti a divenire discendenti e viceversa.

L’uso dei ritracciamenti di Fibonacci permette proprio di comprendere se, dopo essersi allontanato dal trend principale, il prezzo dell’asset considerato, tornerà indietro oppure se invertirà il suo andamento.

Quando si parla di trend, si può parlare di un trend di breve, medio o lungo periodo.

Nel caso della strategia dei ritracciamenti di Fibonacci si è soliti utilizzare intervalli di tempo giornalieri, evitando range temporali troppo brevi che non permetterebbero di calcolare in maniera accurata le possibilità di inversione di tendenza.

La valutazione dei trend con i ritracciamenti di Fibonacci

fibonacci-spirale
Sequenza di Fibonacci: ogni numero è ricavato dalla somma dei due precedenti

Per poter utilizzare la strategia di Fibonacci, per l’analisi degli andamenti dell’asset presi in considerazione, è necessario che la piattaforma di trading su cui si opera disponga di questo strumento specifico.

Alcuni, come Plus500 (visita il sito ufficiale) lo mettono a disposizione tra gli strumenti di disegno.

Altri, invece, come IQ Option (clicca qui), lo presentano anche in forma compiuta, come indicatore Zig Zag.

Il primo passo da fare è quindi quello di definire il trend su cui si intende operare e i punti di minimo e massimo di un prezzo.

Se si sta operando su un trend rialzista, quindi, il punto di minimo sarà il valore più basso di un prezzo, mentre il massimo sarà quello più elevato e che si registra prima di un’eventuale inversione di tendenza. A questi due valori verranno automaticamente assegnati i valori di 0 e 100%.

Le oscillazioni dall’andamento principale, ossia i ritracciamenti, vengono solitamente riconosciuti dal software di calcolo e relazionati a valori specifici: i numeri fondamentali nella teoria di Fibonacci. Tali numeri sono 23.6%, 38.2%, 50% e 61.8%.

Mentre i primi tre valori (23.6%, 38.2%, 50%) sono indicatori di presenza di resistenze, il 61.8% permette di identificare non un ritracciamento, ma un cambio di tendenza.

Senza soffermarci sul significato matematico di tale valore, è importante che chi fa investimenti in borsa sappia che quando un trend raggiunge il valore di 61.8% è probabile che si possa verificare un’inversione dell’andamento stesso.

Poiché si parla di trend di mercato, bisogna sottolineare la parola probabile e ricordare che il trading online presenta sempre un certo rischio dovuto proprio alla impossibilità di predire al 100% gli andamenti dei mercati.

L’indicatore di Fibonacci e il Forex Market

Fibonacci-Forex
I livelli utili dei Ritracciamenti di Fibonacci su un trend rialzista

La strategia dei ritracciamenti di Fibonacci può essere applicata a diversi asset e mercati, tra cui il Forex.

Se si utilizza questa strategia di analisi nel Forex, tuttavia, è sempre consigliato associarla a un’altra analisi tecnica realizzando così una combinazione di strumenti di analisi.

In caso di mercati molto volatili, infatti, l’indicatore di Fibonacci potrebbe non essere sufficiente a garantire un corretto riconoscimento dei trend, dei ritracciamenti e delle tendenze.

Tuttavia rappresenta uno strumento molto utile per il piazzamento dello stop loss, che può essere fissato su uno dei valori delle percentuali definite da Fibonacci: la scelta dipende soprattutto dal tipo di trading che si conduce e dalle esigenze specifiche del trader.

Tra le strategie di trading di Forex più utilizzate in associazione ai ritracciamenti di Fibonacci vi è quella delle linee di trend.

Entrambe, infatti, puntano al riconoscimento dei supporti e delle resistenze garantendo così una maggiore sicurezza nel riconoscimento degli andamenti di mercato e una più elevata possibilità di successo nel momento in cui si decide di piazzare un ordine.

CFD trading e indicatore di Fibonacci

Anche chi fa investimenti di CFD può fare uso dell’indicatore di Fibonacci: tuttavia anche in questo caso è necessario sapere che non sempre questo strumento di trading è sufficiente a garantire la massima sicurezza nell’analisi degli asset.

I ritracciamenti di Fibonacci, infatti, soprattutto in caso di range temporali elevati, possono portare a falsi segnali che non permettono di definire al meglio il trend principale e, quindi, le operazioni di trading da svolgere.

Come per il Forex, anche in caso di altri CFD, ad esempio di titoli azionari o criptovalute,  può essere conveniente associare all’indicatore di Fibonacci altri strumenti di analisi, per avere una maggiore certezza nel riconoscimento del trend principale e dei diversi ritracciamenti.

Inoltre, come già evidenziato in apertura, si ricorda che l’uso dei ritracciamenti di Fibonacci non è indicato ai trader neofiti e in particolare non è consigliato ai meno esperti quando fanno trading con i CFD.

L’elevata volatilità di alcuni asset, e la presenza della leva finanziaria in questo tipo di trading, porta infatti alla necessità di un’analisi più approfondita e dettagliata che può essere effettuata solo dai trader più esperti. Ma non disperare.

  1. Puoi imparare a investire e usare questo indicatore affidandoti a dei broker che hanno un servizio di studio gratuito. Tra questi segnaliamo ForexTB, Trade o IQ Option;
  2. Puoi evitare di imparare semplicemente seguendo cosa fanno i trader professionisti di eToro. Infatti, grazie al loro strumento che si chiama Copy Trading, puoi guardare quello che fanno gli altri investitori, seguirli e aprire, in automatico, le stesse posizioni di trading. Il tutto è molto semplice da fare. Clicca qui per provare;
  3. Puoi continuare a leggere questa guida e imparare una strategia per usare l’indicatore di Fibonacci e fare soldi in borsa;

Indicatore di Fibonacci: gli archi e i ventagli

Quando si parla di indicatore e ritracciamenti di Fibonacci, quasi sempre si fa riferimento agli strumenti che riconoscono le zone di prezzo e gli eventuali supporti e resistenze tramite il tracciamento di rette.

Esistono tuttavia altre due differenti strategie che fanno uso delle teorie numeriche di Fibonacci, ossia gli archi e i ventagli (Fan Line).

Questi possono essere considerati come interpretazioni più complesse del riconoscimento delle zone di prezzo ma, proprio come nel caso dei tracciamenti standard, non sarà il trader a tracciare il tutto quanto il software.

Nel caso degli archi di Fibonacci, le zone di prezzo vengono delineate all’interno di linee curve, ossia di archi.

Nella Fan Line di Fibonacci, invece, le zone di prezzo vengono definite da linee che, partono dal minimo prezzo (o dal massimo) preso in considerazione, e terminano sui valori delle percentuali 38.2, 50 e 61.8%.

Naturalmente, quando si sceglie la piattaforma di trading, è necessario assicurarsi che essa disponga di tali strumenti, ossia delle diverse opzioni di analisi tramite le teorie di Fibonacci e non solo di quelle standard.

Come utilizzare le linee di Fibonacci?

E’ possibile guadagnare utilizzando varie strategie di trading, una di queste, che spiegheremo nel seguente paragrafo, può aiutarti a incrementare le tue possibilità di profitto con le linee di Fibonacci.

Avrai capito che i numeri di Fibonacci e il rapporto tra una serie e l’altra di numeri sembrano avere proprietà magiche, giusto? Bene, questo non ha nulla a che fare con il trading.

I numeri di Fibonacci vanno usati per misurare i ritracciamenti delle azioni di prezzo. Quindi, se un gruppo significativo di trader ritiene che il ritracciamento si fermerà e riprenderà la sua direzione originaria, a un certo livello di ritracciamento di Fibonacci, questi stessi traders investiranno denaro su un determinato prezzo.

Più denaro verrà investito su un certo prezzo, maggiore è la probabilità che l’azione di prezzo si trasformi proprio in quel valore.

D’altra parte, alcuni trader vogliono anticipare gli eventi, quindi apriranno posizioni prima di verificare che l’indicatore di Fibonacci dia segnali positivi.

Altri, invece, vogliono ottenere il miglior prezzo possibile durante l’inversione del trend, quindi alcuni di loro aprono posizioni dopo aver ricevuto il segnale e aver raggiunto la percentuale di Fibonacci favorevole al loro scopo.

In questo modo si forma una zona intorno a un livello di ritracciamento di Fibonacci.

linee_fibonacci
linee di Fibonacci: punti di inversione e livelli indicativi per varie soglie di profitto

Come disegnare le linee di Fibonacci?

Per iniziare una spiegazione su come disegnare linee di ritracciamento di Fibonacci, dobbiamo iniziare spiegando brevemente cosa sono i frattali.

Un frattale, nel trading,  è una candela che si manifesta a un livello di prezzo più alto rispetto alle due candele precedenti. E due candele successive, verso il basso, con un minimo più basso delle due precedenti e delle due candele successive.

Nell’immagine, puoi vedere delle candele frattali contrassegnate dall’indicatore Fractal Williams.

Vedrai un segno sopra ciascun frattale e un segno al di sotto di ciascun frattale. L’indicatore Fractal Williams è un indicatore standard incluso nella maggior parte delle piattaforme di trading.

frattali_fibonacci_trading
Fractal Williams: candele frattali messe in evidenza

Impostazione delle linee di Fibonacci

Quando ottieni le tue linee di Fibonacci, e usando lo strumento di ritracciamento, dovrai trascinare le linee da un frattale basso precedente al più alto frattale più recente. O da un precedente frattale alto al più recente frattale basso. Inizia sempre dalla candela più vecchia.

Quindi lo sposterai in avanti per assicurarti che i ritracciamenti siano impostati nella direzione corretta. Quando il prezzo effettua un ritracciamento, dovrebbe raggiungere il livello del 38,2% prima di raggiungere la linea del 61,8%.

Nell’immagine sotto ci sono tre punti frattali “inferiori” e un punto frattale “più alto”.

alti_bassi_fibonacci_frattali
Tracciare le linee di Fibonacci a partire dai frattali notevoli

Devi tracciare una linea da uno dei punti più bassi al punto superiore per utilizzare correttamente lo strumento di ritracciamento.

Esistono molti frattali da cui e a cui puoi tracciare le linee di Fibonacci. Per questo devi usare il ritracciamento più evidente dei frattali e per iniziare a usare la tua strategia.  I punti più bassi e i punti più alti sono molto importanti.

Il secondo punto per il tuo strumento di ritracciamento dovrebbe essere il prezzo più recente e  evidente, sia esso alto o basso.

fibonacci_ritracciamenti
Prendere in considerazione i livelli di prezzo più significativi per l’indicatore Fibonacci

Strategia di trading di Fibonacci per fare soldi in Borsa

Un semplice acquisto / vendita del ritracciamento del 61,8% del movimento dei prezzi precedenti, cercando un ritracciamento o un rimbalzo, è in genere quello che va fatto per avere profitto utilizzando questa strategia di trading vincente.  

Non tutti i movimenti torneranno al 61,8%. Questo devi saperlo. Quelli che lo fanno invertiranno il loro movimento al precedente alto / basso dal quale hai tracciato le tue linee di Fibonacci.

fibonacci_fare_soldi
Soglia del 61,8% individua un rimbalzo fino al livello precedente

Questa strategia funziona su qualsiasi strumento in qualsiasi momento.

Più lungo è il tempo, tipicamente è maggiore la probabilità di successo, ma dovrai utilizzare un maggior stop loss. È possibile anche utilizzare un ordine limite per entrare nel mercato.

Ti suggeriamo di chiudere solo metà della la posizione allo 0% e lasciare che il resto continui fino al punto di break even.  

Non rischiare più del 2% del tuo capitale nel portafoglio che hai per ogni posizione di trading che apri.

Indicatore Fibonacci: opinioni degli utenti

L’indicatore Fibonacci, come ti abbiamo detto, è uno strumento complesso. Se sei agli inizi ti consigliamo di prenderlo in considerazione solo dopo aver letto le guide di Trade.com (clicca qui per ottenerle gratuitamente) o il manuale di ForexTB (scaricalo qui).

Gli utenti alle prime armi lamentano sempre la difficoltà di questo particolare strumento di analisi, ma non devi preoccuparti.

Se parti da zero, ti consigliamo di iniziare con indicatori più semplici e di approfondire strada facendo la sequenza e i ritracciamenti di Fibonacci.

La sua utilità è inquestionabile: i livelli che permette di individuare sono alla base della maggior parte delle strategie di trading più complesse.

Per chiarezza ti proponiamo alcune tra le domande più comuni in merito sui forum di trading:

Si tratta di uno strumento per l'analisi tecnica, alla base di numerose strategie di trading avanzate. Partrendo dai rapporti che costituiscono la sequenza di Fibonacci, infatti, è possibile individuare livelli di prezzo significativi per un titolo finanziario.
Non tutti i broker mettono a disposizione questo strumento. Tra quelli che invece lo forniscono, alcuni lo inseriscono tra gli strumenti di disegno mentre altri lo propongono anche in forma finita, sotto forma di indicatore Zig Zag. Fare una prova sul conto demo, dunque, è fondamentale.
Si tratta di un indicatore che va inserito in combinazione con altri strumetni, in modo da evitare falsi segnali. Tuttavia i livelli che indica sono importanti per determinare le potenzialità di un trend e i suoi livelli di Supporto e Resistenza.
Trattandosi di uno strumento che per lo più viene messo a disposizione tra gli strumenti di disegno, l'indicatore Fibonacci non è semplice da applicare. È necessario conoscere indicatori di Frattali per poterlo applicare al meglio e i livelli che individua devono essere interpretati. Per questo motivo figura tra gli indicatori avanzati di trading, più complessi degli altri.

Indicatore Fibonacci: considerazioni finali

L’indicatore Fibonacci è uno strumento utile ma non semplice da padroneggiare.

Quella che, infatti, è stata progettata come una semplice sequenza numerica in realtà sottende uno dei rapporti più complessi e affascinanti della matematica: il numero aureo.

Sebbene l’intenzione di Leonardo Pisano fosse quella di descrivere la crescita di una popolazione di conigli, la sua sequenza è alla base di numerosi e importantissimi rapporti estetici, matematici e finanziari.

Riuscire e apprendere ad applicarla può portare la tua attività di trading dal livello basilare ad uno più avanzato.

Ecco perchè ti consigliamo di far riferimento alle piattaforme elencate nella tabella, che ti mettono a disposizione tutti gli strumenti basati sulla sua sequenza, compreso l’indicatore Fibonacci.

Buon Trading!

  • Piattaforma: eToro
    Deposito Minimo: 200 €
    Licenza: Cysec
    • Social Trading (Copia i migliori)
    • Scelta TOP criptovalute
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Piattaforma: IqOption
    Deposito Minimo: 10 €
    Licenza: Cysec
    • Interfaccia di ultima generazione
    • Deposito Minimo Basso
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Piattaforma: ForexTB
    Deposito Minimo: 200 €
    Licenza:
    • Scuola di Trading Gratis
    • Conto demo gratuito di 100.000
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Piattaforma: Trade
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
    • Apri Conto con soli 100€
    • Metatrader 4 e 5
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)