Home Guide Ethereum è una truffa?

Ethereum è una truffa?

ethereum è una truffa

Ethereum è una truffa o no? Ancora oggi, a diversi anni dal lancio di questa criptovaluta, il dubbio serpeggia in rete. Se ti sei posto almeno una volta questa domanda, nella guida che abbiamo preparato puoi trovare alcune semplici risposte che ti chiariranno le idee. Avrai modo di scoprire le caratteristiche della criptovaluta, ma anche i broker migliori da scegliere per fare trading, tra i quali troviamo Plus500 e diverse altre piattaforme.

Ethereum opinioni: cosa sapere sulla criptovaluta

Ethereum è una truffa? Assolutamente no. Si tratta anzi di una criptovaluta molto importante, tra quelle con maggiore capitalizzazione di mercato. Quando nasce? L’idea in sé risale al 2012 ed è frutto del genio di Vitalik Buterin, giovanissimo programmatore russo.

Il lancio ufficiale di Ethereum, però, è del 2014. Nell’estate di quell’anno, infatti, è stata aperta una ICO (Initial Coin Offering). Ma quali sono, storia a parte, le caratteristiche di Ethereum? Ricordiamo innanzitutto che, più che una criptovaluta, Ethereum andrebbe definita come una piattaforma del web 3.0 finalizzata alla pubblicazione di smart contracts. Cosa sono? I contratti intelligenti sono protocolli informatici che si contraddistinguono per un fatto ben preciso: vengono eseguiti esattamente come sono stati programmati.

I contratti intelligenti non consentono censure esterne di alcun tipo. Il loro potenziale è davvero interessante. Possono infatti essere utilizzati in diversi ambiti, da quello elettorale alle campagne di crowdfuning. I contratti in questione girano su una rete decentralizzata peer to peer. Per poterlo fare pagano un fee in Ether, la valuta del sistema Ethereum.

Da queste poche righe è chiaro che Ethereum non è una truffa, ma anzi una criptovaluta molto seria, che ha rivoluzionato il modo di intendere il web. Per scoprirne a pieno i vantaggi, è il caso di parlare di broker che permettono di utilizzarla come asset per il trading.

Recensioni Ethereum e non solo: i broker migliori per operare

Alla domanda “Ethereum è una truffa?” si può quindi rispondere in maniera negativa. Detto questo non rimane che cominciare a dettagliare le peculiarità dei broker che consentono di fare trading con questa criptovaluta. Nelle prossime righe parleremo dei principali, fornendo dei consigli per sfruttarne le potenzialità.

ForexTBs

Il trading di Ethereum è solo una delle tante opzioni disponibili su ForexTBs. Questo broker è online da molti anni. Legato a diverse consociate quotate sulla Borsa di Londra, è dotato di regolare licenza CySEC. Rappresenta uno dei maggiori fornitori di CFD al mondo. Cosa sono i CFD? I Contracts for Difference sono strumenti derivati grazie ai quali è possibile replicare l’andamento di un asset, senza bisogno di acquistarlo. Tra i vantaggi dei CFD è possibile ricordare:

  • Semplicità di utilizzo: per operare con i CFD su Ethereum è sufficiente aprire la posizione giusta tra long e short.
  • Convenienza: quando si parla di CFD, l’unico onere da considerare è lo spread, ossia la differenza tra bid e ask.

Quando si fa trading di Ethereum con i CFD, però, bisogna fare molta attenzione alla leva finanziaria. Cos’è? Un moltiplicatore che consente i entrare sul mercato con somme decisamente più alte rispetto a quella del deposito iniziale. Perché bisogna essere cauti? Per un semplice motivo: la leva amplifica sia i guadagni, sia le perdite.

Cosa si deve fare per iniziare a fare trading di Ethereum o Bitcoin su ForexTBs? Prima di tutto, cliccare sul pulsante “Inizia a fare trading adesso”, situato sulla home page e su altre pagine. Una volta cliccato, ci si trova in una pagina che consente di scegliere tra conto demo e conto con denaro reale.
La prima alternativa, totalmente gratuito, consente di impratichirsi con le caratteristiche dell’asset e con quelle della piattaforma. Il conto demo è illimitato. Questo non significa, però, che si debba fare riferimento ad interim a questa opzione.
Solo con il conto con denaro reale è possibile sperimentare in prima persona le vere peculiarità del trading online, caratterizzato da un rischio ineliminabile. Attenzione! Comprendere questo aspetto non vuol dire rassegnarsi al fatto che Ethereum e altri asset sian poco sicuri. I mercati sono imprevedibili e basta. Ciò non dipende dall’asset e neppure dall’abilità di chi opera. Di certo c’è che il suddetto rischio può essere tenuto sotto controllo almeno in parte.
In che modo? Con strategie come il Money Management. Questa tecnica è molto semplice. Prevede la divisione del capitale in più parti. Ciascuna, deve essere destinata a una singola operazione. In linea di massima, bisognerebbe puntare il 5% del capitale su ogni operazione. In tal modo, si evita di trovarsi da un giorno all’altro con il conto svuotato a causa delle operazioni poco felice.

eToro

Un’altra soluzione per fare trading di Ethereum in maniera sicura è eToro. Questo broker, online da ormai 11 anni, ha cambiato completamente il mondo del trading online. In che modo? Grazie al social trading. Questo approccio è molto semplice. Ogni singolo utente ha un profilo gratuito tramite il quale può condividere informazioni con gli altri iscritti. Il profilo viene utilizzato per mettere in comune con la community strategie e, soprattutto, risultati.

Chi riesce a ottenere i migliori, può essere seguito in maniera automatica da altri trader che replicano la strategia. eToro, in poche parole, è uno straordinario mix fra trading automatico e intelligenza umana che, assieme, permettono di ottenere risultati molto interessanti e di imparare a operare anche se si è alle prime armi.

ethereum è una truffa
eToro è un’ottima soluzione per fare trading di Ethereum

Markets.com

Possiamo capire che la risposta a “Ethereum è una truffa?” è negativa anche grazie a Markets.com, un broker regolamentato famoso per la qualità dei suoi sussidi formativi, disponibili anche in caso di conto demo senza denaro reale. Grazie a questa piattaforma, è possibile formarsi in maniera molto efficace prima di operare con denaro reale.

 

Da queste righe risulta chiaro che Ethereum non è una truffa. Quello che conta, per operare in sicurezza, è scegliere i broker giusti, che devono essere legali, privi di commissioni, caratterizzati dalla presenza di sussidi formativi e con la possibilità di aprire un conto demo. Scegliendo piattaforme con questi criteri e tenendo d’occhio il sito della Consob, che riporta informazioni sui sistemi non sicuri presenti online e segnalati, è possibile operare sfruttando al massimo i vantaggi della criptovaluta Ethereum.